PIRATI SOTTO SCACCO

Pirati Sotto Scacco è un romanzo che ho scritto agli inizi del 2016, e completa la trilogia sui pirati che ho iniziato a scrivere nel 2014, comprendente anche i romanzi  Inferno Blu Cobalto e Capo Tiburon.

La storia di Pirati Sotto Scacco è incentrata su una spietata ricerca di alcuni idoli indigeni, rubati dai Conquistadores nel 1520 ai danni del popolo Cueva (realmente esistiti e sterminati), nei territori del Darien (tra Panama e Colombia). La filibusta anglo-francese organizza una spedizione di recupero dei totem dalle stesse mani degli spagnoli; i pirati inizieranno la loro avventura a Cartagena De Indias, per poi continuare nel cuore dei Caraibi.

Ma non sarà un’impresa facile per il comandante Richard Waingro e i sui pirati e bucanieri, proprio perché il potere dell’oro e l’avidità che ne consegue sono un vero e proprio male per l’uomo. La storia è ambientata nel 1665 ed è basata in parte su eventi reali.

Il romanzo è disponibile sia cartaceo sia elettronico, clicca in basso

Prezzo: EUR 8,99


Estratto:

Waingro osservò la costa immersa nella notte, da cui spuntavano solo le poche luci della colonia spagnola di Portobelo, come fosse un cero acceso su una tomba in un cimitero buio e abbandonato. Il pirata aguzzò l’occhio celeste nell’oculare metallico del cannocchiale, cercando di capire quante fossero le navi in rada dalle sole luci dondolanti delle lanterne: ma fu tutto inutile, nemmeno avendo gli occhi di un albatro sarebbe riuscito a distinguere un checché in quella rada che si apriva come la bocca di uno scorpione nella penisola riscoperta dalla giungla tropicale. Il filibustiere imprecò una bestemmia irripetibile e sospirò nell’aria calda della notte, richiudendo lo strumento ottico.

TRAMA:

Luigi XIV di Francia scopre che un barone spagnolo, appoggiato dal re Filippo IV di Spagna, ha ritrovato i cinque idoli d’oro del popolo Cueva, sterminato dai Conquistadores nel 1520.

Luigi ordina al governatore della Tortuga, il francese Bertrand D’Ogeron, di recuperare le statuette. L’operazione è delicata e pericolosa; nel 1664 i domini spagnoli del Nuovo Mondo sono immensi e non è affatto facile intercettare il convoglio navale.

Il governatore incarica Richard Waingro, un corsaro inglese scaltro e feroce, di trovare i preziosi idoli. Waingro, a bordo del suo sloop pirata, il Libra, ingaggia una battaglia colpo su colpo con gli spagnoli, acerrimi nemici della filibusta.

Nonostante l’abilità dei pirati, non tutto andrà secondo i piani anglo-francesi e Waingro dovrà fare ricorso a tutto il suo coraggio per tenere testa alle navi di Filippo, ma il potere dell’oro va ben oltre i confini dettati dall’avidità umana.

Aaronne Colagrossi
 
Be Sociable, Share!