GUERRA BLU COBALTO

Quando nel dicembre del 2014 terminai la prima bozza di Inferno Blu Cobalto, mi misi quasi subito a scrivere un seguito e, nell’arco di qualche giorno scrissi una quarantina di pagine di una possibile storia ambientata nella Seconda Guerra Mondiale. La storia vedeva impegnati due archeologi americani, Henry Adams e Moses Russell nella ricerca del tesoro di Charles Lee Knight, il comandante pirata protagonista di Inferno Blu Cobalto.

Nei due anni successivi terminai la lavorazione di Inferno Blu Cobalto e lavorai ad altri progetti di scrittura, misi nel cassetto questa storia, provvisoriamente intitolata Guerra Blu Cobalto, proprio perché la vicende avrebbe preso spazio nelle Isole Salomone, poco prima dell’invasione giapponese.

Guerra Blu Cobalto Aaronne Colagrossi
Guerra Blu Cobalto Aaronne Colagrossi

Da qualche tempo ho ripreso il progetto, dopo un lungo studio bibliografico sulla Guerra del Pacifico, che vide impegnate potenze del calibro degli americani e dei giapponesi, nella più grande guerra navale mai vista prima di allora su tutto il globo.

Spero di poter completare il romanzo entro l’estate del 2018, per poi passare alla fase di editing il prima possibile, tempo e impegni permettendo.

Guerra Blu Cobalto è un romanzo basato su eventi realmente accaduti, molti dei quali riportati in maniera piuttosto dettagliata, soprattutto le vicende storiche e politiche che portarono alla guerra tra Giappone e Stati Uniti, nonché altre riguardanti l’Inghilterra e i bombardamenti tedeschi.

Estratto:

Inghilterra – luglio 1940

«È in inglese questa, scritto in corsivo molto elegante», esaminò Adams, continuando a leggere, sfogliando i fogli; poi alzò gli occhi verso l’amico e tirò un lungo respiro, «abbiamo fatto centro, Moses, è datata 1706.» Poi lesse a voce alta.

«Qui narrasi la mia Istoria, lunga e perigliosa. Coloro che hanno tra le mani questo documento debbon sapere che non mi sono Mai fermato davanti alle avversità, ho attraversato con coraggio mari e oceani, ho combattuto e ucciso, inseguito e massacrato i miei Nemici con tutta l’ira che potessi serbare nel cuor. Come un cane rabbioso sono fuggito da tutti alla ricerca dell’ignoto e alla fine del mio vagare ho ritrovato ciò che un Tempo avevo perso come uno stolto. Solo dopo molti anni di errare, quando ho conosciuto la beltà dell’Amore di mia moglie, la mia amata Sybil, la Pace del nostro Signore Dio Onnipotente ha finalmente abbeverato la mia ricerca ed acquietato il mio animo. Son finalmente riuscito a rientrare in Inghilterra e vivere da onesto cittadino del benamato Regno. Pochi tra noi Fratelli Della Costa ci son riusciti, la maggior parte di loro son finiti impiccati, sventrati o affogati. Degna lode ed ogni fasto giunga a tutti i miei ufficiali e gli uomini che, con sacrificio e dedizione, hanno fatto sì che la mia nave, il Reaper, affrontasse fiera ed eroica le mille peripezie a cui ha fatto fronte nelle Indie Occidentali, nelle Isole sconosciute del Pacifico e nel periglioso Oceano Indiano.

Aaronne Colagrossi
Be Sociable, Share!